Welfare aziendale

Beni e servizi per contenere i costi migliorando la produttività e il benessere dei dipendenti.

Analizzando i bisogni dei lavoratori si possono trovare alternative che, senza corrispondere direttamente denaro ma fornendo ai dipendenti beni, servizi e opportunità in molteplici forme, siano poco onerose per il datore di lavoro ma che siano apprezzate dai dipendenti nella convinzione che migliorando il benessere dei dipendenti si incrementi la produttività aziendale.

Il welfare aziendale non coinvolge solo i dirigenti né si limita alla previdenza e all’assistenza integrativa. In particolare, la normativa attuale prevede non imponibilità di beni e servizi resi volontariamente alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti. Per non concorrere alla formazione del reddito devono riguardare le seguenti finalità: educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale, assistenza sanitaria, culto.